Samu fornisce aggiornamenti sulla salute dal trapianto di fegato, commenti su come guardare il figlio Lance Anoa'i su WWE RAW e altro (esclusivo)

>

Samu fa parte della leggendaria famiglia Anoai ed è figlio del WWE Hall of Famer Afa Anoai, metà dei Wild Samoans. Durante la sua leggendaria carriera, Samu ha lavorato per WWF, WCW ed ECW.

come sapere che piaci a una ragazza

La carriera di Samu è decollata all'inizio degli anni '80, quando suo zio Sika era fuori per un infortunio. Samu è entrato in squadra con suo padre Afa come parte di The Wild Samoans e ha aiutato a difendere i WWF Tag Team Championships.

Nella prima parte della nostra intervista, Samu ha discusso di quanti anni avesse quando ha iniziato ad allenarsi, in squadra con suo padre in WWF, e di avere solo 21 anni quando ha affrontato Bob Backlund per il WWF Championship. Puoi leggere la Parte I dell'intervista a Samu qui .





Nella parte II, Samu ha parlato della collaborazione con Hulk Hogan nella NJPW, del lavoro in WCW ed ECW, del diventare campioni del WWF Tag Team e dell'avere come manager il Capitano Lou Albano, che ha anche allenato i Wild Samoans. Samu ha anche parlato del motivo per cui hanno perso i titoli in un house show contro Shawn Micheals e Diesel. Puoi leggere la seconda parte qui .

Nella parte finale della nostra intervista, Samu parla dell'invio di talenti da parte della WWE alla sua raccolta fondi da parte di WXW C4. Samu fornisce un aggiornamento sulla sua salute da quando gli è stato diagnosticato un cancro al fegato al quarto stadio nel 2018 e si è sottoposto a un trapianto di fegato nel 2019, ha visto suo figlio Lance Anoai a WWE Raw e ha introdotto i Wild Samoans nella WWE Hall of Fame.




SK: Samu, la scorsa estate, la promozione della famiglia, WXW C4, ha organizzato una raccolta fondi per il cancro al fegato al quarto stadio. La WWE ha supportato l'evento, ha portato talenti come Samoa Joe e P.S. Michael Hayes. All'evento c'erano anche amici come Tommy Dreamer e Gene Snitsky. Cosa ha significato per te fare questo per la WWE?

l'amore è accettare qualcuno per quello che è

Samu: Tutti quelli che sono venuti volevano venire. Non abbiamo dovuto chiedere a nessuno di venire, ma benedetta WWE, lascia che vengano. Questa è la cosa che mi ha davvero toccato, non solo lasciarli venire, ma anche quei ragazzi che volevano venire da soli.

Quel giorno si sono presentate così tante persone. Non avevano molto tempo nel loro programma, ma anche se erano solo un paio d'ore, significava davvero molto per me. È stato molto emozionante, ma ehi, sono qui oggi. Ho quel fegato. Non posso ringraziarli abbastanza.



SK: Come va la tua salute adesso?

Samu: Bene bene. Sto ingrassando ora a causa di questo COVID. Sono bloccato in casa, ma cerco di tenermi occupato a fare cose in giardino e a rompere cose in casa (ride). Sto molto meglio. Sarà un anno a settembre.

SK: Com'è stato vedere tuo figlio Lance a WWE Raw?

hulk hogan contro shawn michaels

Samu: Ero molto, molto orgoglioso. Primo, perché voleva essere come me, come suo padre. Andare là fuori con il suo stile, il suo sapore, e fare sempre la stessa cosa rappresentando la famiglia e da dove veniamo.

Non c'è momento più orgoglioso di quello che ho avuto modo di taggare con lui in numerose occasioni. mi sento completo. Sento di aver chiuso il cerchio in questo business.

Sono davvero orgoglioso di lui e dei suoi successi. Non vedo l'ora che realizzi i suoi sogni se vuole ancora farlo.

SK: Nel 2007, hai introdotto tuo padre e tuo zio, The Wild Samoans, nella WWE Hall of Fame. Com'è stato quel giorno per te e la famiglia Anoa'i?

Samu: Oh, è stato fantastico! Per me e Matt (Rosey) eravamo entrambi i figli maggiori. Matt, il più anziano di Sika, e io sono il più anziano dalla parte di mio padre (Afa). Solo per poter inserire i nostri genitori nella Hall of Fame, cosa puoi dire?

come convincere un ragazzo a dormire con te

È stato un onore poterlo fare. Non è stato così facile essere quello giusto perché molte persone volevano introdurli perché hanno così tante cose buone da dire. Speravamo solo di rappresentare e far ottenere ai nostri genitori ciò che meritano quel giorno. Hanno dato molto sangue, sudore e lacrime. Volevamo che avessero il meglio di tutto quel giorno. Per loro e per la nostra gente è stata una grande festa.

SK: Pensi mai che potrebbe esserci un'ala separata della WWE Hall of Fame dove introducono intere famiglie come gli Anoa'i, i Flairs, i Von Erichs, gli Ortons, ecc.?

Samu: Non ci ho mai pensato così, ma sarebbe fantastico. Abbiamo tutti dedicato la nostra vita al business. È una cosa per tutta la vita.