4 volte abbiamo pensato che CM Punk potesse tornare in WWE

>

Una delle superstar più controverse di tutti i tempi, CM Punk, non si vedeva in WWE dal match della Royal Rumble nel 2014. I fan adoravano CM Punk e la sua natura ribelle, e hanno chiesto a gran voce il suo ritorno.

Ci sono stati alcuni casi in cui sembrava probabile che CM Punk potesse tornare, anche se era solo una piccola possibilità. Punk ha confermato di non essere più interessato al wrestling dopo la sua partenza dalla WWE.

Detto questo, diamo un'occhiata a quattro volte in cui abbiamo pensato che CM Punk potesse tornare in WWE.






#4. Paul Heyman ha preso in giro l'universo WWE nella città natale di CM Punk

Paul Heyman su Monday Night RAW

Paul Heyman su Monday Night RAW

Solo un paio di mesi dopo la conferma della partenza di CM Punk, la WWE è arrivata a Chicago, nell'Illinois, per un episodio di Monday Night Raw. Ovviamente, dato che Punk veniva dalla Windy City, ci sarebbe stato solo un uomo che la folla di Chicago avrebbe voluto vedere.



L'episodio è iniziato come un normale episodio di RAW, un'introduzione delle partite a venire quella sera. Poi, dal nulla, la musica di CM Punk ha colpito e l'arena è diventata balistica. CM Punk era già tornato dopo essere uscito solo un paio di mesi fa?

No, non lo era. L'amico di lunga data ed ex manager di CM Punk, Paul Heyman, si è invece rivelato con la delusione del WWE Universe. La WWE ci aveva preso in giro solo per un momento, e qualsiasi fan mentirebbe se dicesse di non avere la pelle d'oca quando è arrivata la musica di Punk.

Il WWE Universe di Chicago ha continuato a cantare il nome di Punk durante l'episodio, dirottando la presentazione che veniva eseguita di fronte a loro.



La pipebomb di Paul Heyman a Chicago. La folla quella notte era elettrica. Ci manca ancora quel certo qualcuno #BITW pic.twitter.com/513sLu4d9y

— JJBGaming (@JJBGaming__YT) 18 agosto 2016

Un mese dopo, Paul Heyman ha parlato con This is Infamous di quella notte sulla strada per WrestleMania nel 2014:

«Perché conoscevo il compito da svolgere. Pensaci. Non ho detto una cosa denigratoria su CM Punk. È perché non ho niente di denigratorio da dire su di lui. Ho detto, 'Se CM Punk fosse su questo ring stasera, dimostrerebbe a tutti che è quello che dice sempre di essere: il migliore del mondo.' E credo che sia vero! Ho detto tutto su CM Punk che sentivo nel mio cuore e alla fine della giornata, non abbiamo quel programma televisivo in onda per cantare le lodi di coloro che non sono con noi o semplicemente elogiare le persone perché noi come loro.' ha detto Paul Heyman. (h/t Sedili lato gabbia)

Paul Heyman e Cm Punk! #rispetto . pic.twitter.com/KZDQ5334

- Ruchi Bhatia (enCenas_Girl_) 29 ottobre 2012

La WWE ci aveva quasi presi, ma semplicemente non doveva esserlo. Anche se passerà come uno di quei momenti noi, per un secondo, abbiamo pensato che forse il Second City Saint sarebbe tornato.

1/4 PROSSIMO