13 motivi per cui le persone mettono giù gli altri (+ come affrontarli)

Ad alcune persone piace scavare un po 'con gli altri ogni volta che possono.

Li sminuiscono, li prendono in giro e li sminuiscono.

Se sei vittima di questo tipo di comportamento, può davvero ferire i tuoi sentimenti.





Quindi, ti starai chiedendo, perché lo fanno?

Cosa spinge le persone a umiliare gli altri?



E quando succede, qual è il modo migliore per affrontarlo? Come dovresti rispondere?

Questo è ciò che esploreremo in questo articolo.

Cominciamo con i motivi ...




Guarda / ascolta questo articolo:

Per visualizzare questo video, abilitare JavaScript e prendere in considerazione l'aggiornamento a un browser web che supporta video HTML5

13 motivi per cui le persone mettono giù gli altri video


13 motivi per cui le persone mettono giù gli altri

1. Per sentirsi meglio.

Per quanto possa sembrare al contrario, queste persone si sentono meglio con se stesse facendo sentire peggio gli altri.

Di solito hanno una bassa autostima e il loro modo fuorviante di stimolarla è mirare a un'altra persona.

Anche se loro stessi sono insicuri, una tecnica comune che useranno è individuare le insicurezze degli altri.

Il loro ego otterrà un sollievo temporaneo dal proprio dolore infliggendo dolore a qualcun altro.

Naturalmente, questo sollievo non dura a lungo, quindi l'autore è sempre alla ricerca di modi per abbattere le persone.

2. Sono gelosi.

Data la loro bassa autostima, li irrita vedere qualcun altro fare bene, in ogni senso della parola.

La loro gelosia li fa scatenare. Il loro scopo è portare l'altra persona al loro livello sminuendo i loro successi o la loro felicità.

Sì, è dispettoso, ma è l'unico modo in cui sanno come avvicinarsi a quelle persone che hanno ciò che vogliono.

Il messaggio sottostante è: 'Se non riesco a sentirmi bene con me stesso, nemmeno tu puoi'.

3. Per sentirsi importanti.

A nessuno piace sentirsi piccolo o insignificante. Ma alcune persone usano le critiche per darsi una maggiore importanza.

come sapere se sei carina

Questo è spesso come parte di un gruppo o in una gerarchia in cui credono che attaccare qualcun altro dia una spinta alla propria posizione.

Ciò di cui queste persone non si rendono conto è che, sebbene questo approccio possa funzionare in piccola parte in alcune arene aziendali spietate, spesso ha l'effetto opposto nella vita generale.

4. Per far piacere ad altre persone.

Rendere qualcuno oggetto di una battuta ben ponderata tra un gruppo di amici può far ridere tutti.

Tuttavia, alcune persone adottano questo approccio in altre situazioni, pensando che aiuterà gli altri a sentirsi più positivamente nei loro confronti.

Non lo farà.

Queste persone si preoccupano davvero di ciò che gli altri pensano di loro, ma anche se generano sorrisi o risate a spese della loro vittima, la sensazione di fondo sarà spesso quella di imbarazzo.

5. Per attirare l'attenzione.

Alcune persone si sentono un po 'perse quando le persone non prestano loro attenzione. E così prendono in giro gli altri per ottenere l'attenzione che desiderano.

Nonostante il punto precedente, non è insolito per cercatori di attenzione essere felici con un'attenzione negativa quasi quanto lo sono con un'attenzione positiva.

Ogni attenzione li fa sentire notati e offre alle persone un motivo per interagire con loro.

6. Per sentirsi in controllo.

Mettere giù qualcun altro fornisce un livello di controllo e questo può renderlo estremamente allettante.

Alcune persone sono cresciute sentendo uno scarso controllo sulla propria vita, spesso a causa di difficoltà o traumi infantili.

Molti bulli, ad esempio, sono stati o sono stati loro stessi vittime di bullismo e quindi, per riprendere quel senso di controllo, 'danno un pugno' a qualcuno che percepiscono come più debole.

7. Usano lo spostamento come meccanismo di difesa.

Il bullo nel punto precedente è un esempio di qualcuno che usa la strategia psicologica dello spostamento per affrontare le proprie emozioni negative.

Essenzialmente, lo spostamento implica prendere un'emozione ostile da una situazione e trasferirla a un'altra.

Una persona può, ad esempio, togliere lo stress, l'ansia o la rabbia da una parte della propria vita e trovare uno sfogo abbattendo gli altri.

Questo è un modo malsano e distruttivo per affrontare i propri sentimenti difficili.

8. Per indebolire la determinazione di un'altra persona al fine di manipolarla.

Questo potrebbe essere il narcisista maligno che vuole semplicemente distruggere l'autostima della sua vittima per controllarla.

Potrebbe anche essere una persona che cerca di incolpare qualcuno a fare quello che vuole che faccia.

Mettere giù gli altri e sminuirli può indebolire la loro fiducia in se stessi e la loro assertività, rendendoli più facili da influenzare.

9. Hanno una visione negativa della vita.

Alcune persone sembrano convivere con una negatività paralizzante che influenza il modo in cui vedono tutto ciò con cui entrano in contatto.

Sono pessimisti, cinici e assolutamente denigratori della positività di chiunque altro.

Abbattere gli altri è quasi una seconda natura per loro. È una risposta automatica a qualsiasi cosa lontanamente allegra.

Se condividi buone notizie con una persona del genere o cerchi qualche parola di incoraggiamento, è probabile che tu riceva l'esatto contrario.

10. Hanno una scarsa intelligenza sociale ed emotiva.

Alcune persone lottano per afferrare molte norme sociali. Fanno cose che la maggior parte degli altri semplicemente sa di non fare.

Né hanno l'intelligenza emotiva per capire che le loro azioni influenzano direttamente come si sentono le altre persone.

Deridere, prendere in giro e mettere giù gli altri è qualcosa che fanno perché non ricevono i soliti allarmi nella loro mente che dicono loro che quello che stanno facendo non va bene.

Spesso non riescono a capire perché il bersaglio della loro presa in giro sia così offeso.

11. Falliscono negli stereotipi.

Potrebbero consentire alle loro nozioni preconcette su chi è una persona di contaminare il loro comportamento nei loro confronti.

Ad esempio, una persona che fa affidamento sui sussidi del welfare statale per cavarsela potrebbe essere giudicata, da alcuni, pigra, poco intelligente e priva di ambizione.

Non importa quanto siano lontane dalla verità queste cose, alcune persone potrebbero esprimere apertamente pensieri così scortesi.

12. Non sono disposti ad ascoltare un punto di vista opposto.

Quando una persona mantiene una posizione particolarmente forte su un argomento, è improbabile che sia aperta a diversi punti di vista.

elenco di sani confini nelle relazioni

Alcune persone possono gestire tali disaccordi in modo maturo, ma altri cercheranno di abbattere i punti di vista e le opinioni che vanno contro le loro.

Questo può portare ad attacchi alle opinioni stesse e ad abbattere la persona che le detiene.

Frasi come 'Sei così ingenuo', 'Non sai di cosa stai parlando' e 'Non posso credere che lo pensi davvero', sono tutte forme di sminuire.

13. Non sanno come comunicare correttamente.

Alcune persone possono ricorrere a prendere in giro gli altri perché non sanno come comunicare in modo efficace i loro veri pensieri e sentimenti.

O si sentono incapaci di esprimersi o semplicemente non riescono a trovare le parole giuste per dire quello che vogliono dire.

Quindi, per evitare di dover provare, usano scherni e denigrazioni come mezzo di distrazione e per impedire che abbiano luogo conversazioni sincere.

Potrebbe piacerti anche (l'articolo continua di seguito):

Come trattare con le persone che ti mettono giù

Ora che sai perché qualcuno potrebbe scegliere di sminuirti, prenderti in giro o abbatterti, cosa dovresti fare al riguardo?

Ci sono due parti in questo. Prima di tutto, concentriamoci sul lavoro interno che dovresti fare a questo punto.

1. Renditi conto che i loro commenti riflettono su di loro, NON su di te.

Non è facile sentire parole cattive dette su di te e non essere influenzato da esse nel tuo cuore e nella tua mente.

All'inizio, il meglio che puoi fare è non prendere i loro commenti sul personale.

Qualunque cosa dicano, è un riflesso delle loro insicurezze, dei loro problemi, del loro passato e della loro mentalità deformata.

Hanno espresso un punto di vista - forse uno a cui non credono nemmeno veramente - per un motivo o per l'altro, ma lo è appena il loro punto di vista, niente di più.

Ricorda il tuo potere: il potere di scegliere consapevolmente come reagire emotivamente.

Non devi lasciare che ti influenzi.

È difficile ... lo è davvero. MA, con il tempo e la pratica, puoi raggiungere un punto in cui le parole dispettose degli altri non ti influenzano.

2. Considera le contro-prove.

Una delle cose che puoi praticare per aiutarti ad affrontare le critiche è prendere ciò che ha detto l'altra persona e trovare tutte le ragioni a cui puoi pensare sul perché non è vero.

Lo fai nella tua mente e non ad alta voce per l'altra persona.

Questo ti ricorda di concentrarti sulla tua positività e non sulla loro negatività.

Dice: 'Ti ho sentito, semplicemente non sono d'accordo con te'.

Eventuali emozioni difficili che sono sorte a causa dei commenti possono essere contestate e capovolte quando ti rendi conto di conoscere la vera verità.

Alla fine, la tua mente sarà in grado di contrastare i commenti negativi in ​​tempo reale in modo da poterli respingere senza mai averli lasciati permeare la tua mente.

3. Metti le cose in prospettiva.

Hai molto da festeggiare nella tua vita ...

... persone che si prendono cura di te e credono in te.

... cose su cui hai lavorato duramente e raggiunto.

... passatempi che ti piace fare.

... momenti di cui fare tesoro.

La domanda che devi chiederti è se permetti alle parole scortesi di qualcun altro di sopraffare tutte queste cose di cui devi essere grato.

Per quanto difficile possa essere mettere da parte le tue emozioni nella foga del momento, prova a riflettere su quanto sia insignificante la critica.

È improbabile che abbia alcun effetto sulla tua vita al di fuori di ciò che permetti.

Certo, se una persona ti abbatte ripetutamente, influenzerà sicuramente il tuo rapporto con lei, ma su questo hai il controllo.

Ad esempio, potresti scegliere di non avere più quella persona nella tua vita.

Ma le loro parole non hanno alcun potere su di te da sole.

4. Chiedere se c'era qualcosa di costruttivo nella denuncia.

Alcune persone sono piuttosto avventate nella scelta delle parole. Possono esprimersi in modi che non riflettono del tutto i loro pensieri o opinioni sottostanti.

Senza rendersene conto, dicono qualcosa di offensivo, quando intendevano dire qualcosa di costruttivo.

Anche se nove volte su dieci non sarà così, è bene stare all'erta per quell'unica volta in cui ciò che hanno detto era inteso in modo diverso.

Non devi lasciarli completamente fuori dai guai se questo è il caso, ma puoi accettare il messaggio costruttivo alla base delle parole scelte male.

5. Non attaccarli in cambio.

Rivolgiamo ora la nostra attenzione a come dovresti effettivamente rispondere alla persona che ti ha sminuito o preso in giro.

Il primo e più importante punto da prendere in considerazione è non combattere mai il fuoco con il fuoco.

In altre parole, non essere tentato di usare una tua umiliazione per ferirli come se avessero ferito te.

Ricorda, occhio per occhio lascia il mondo intero cieco.

Allora, cosa dovresti fare invece?

Bene, per quanto difficile possa essere, un modo per liberarsi dagli effetti della critica è entrare in empatia con la persona che l'ha detto.

cosa è successo a val Kilmer?

Tieni a mente la sezione precedente e considera che, in molti casi, stanno dicendo parole offensive dalla loro stessa posizione di dolore e / o infelicità.

Sono feriti e si scagliano per cercare di trovare un po 'di conforto.

Ciò non significa che devi consentire a questo tipo di comportamento di continuare incontrollato, ma ti consente di affrontare la situazione da una posizione più calma e diplomatica.

6. Ridere.

Un buon modo per rispondere a una critica è semplicemente riderci sopra.

La persona che l'ha detto sarà probabilmente confusa da questa risposta, ma mostrando quanto poco ti ha influenzato, potresti convincerla a pensarci due volte prima di farlo di nuovo.

Se sei in un gruppo di persone, ti dà anche una posizione di forza perché l'umorismo autoironico può rendere le altre persone affettuose con te e non con l'autore.

7. Di 'grazie.

Forse ti starai chiedendo perché mai dovresti ringraziare qualcuno che ti ha appena preso in giro o ti ha sminuito in qualche modo.

Bene, proprio come una risata, un grazie può aiutare a disarmare la situazione e metterti in buona luce se ci sono altre persone presenti.

Ovviamente non devi solo dire grazie, potresti dire qualcosa del tipo:

'Grazie per la tua opinione, ma non sono assolutamente d'accordo.'

'Grazie per così tanti elogi!' (Detto con tono sarcastico e ironico.)

'Grazie. Non vedo l'ora di dimostrare che hai torto. ' (Quando qualcuno ha messo in dubbio le tue capacità o il probabile successo.)

8. Dì loro come ti senti.

Adotta questo approccio solo se la persona che ti abbatte è qualcuno a cui tieni e che si prende cura di te: un buon amico, un membro della famiglia (uno con cui hai un buon rapporto), un partner.

In relazioni come queste, dovresti sentirti in grado di essere onesto su come ti ha fatto sentire l'altra persona.

Forse è stato detto qualcosa nella foga del momento in cui gli animi si sono alzati.

O forse pensavano di essere divertenti e non si rendevano conto di come le loro parole ti avrebbero influenzato.

O forse, come accennato sopra, stavano cercando di darti qualche consiglio onesto, ma difficile da ascoltare, e semplicemente è venuto fuori sbagliato.

Qualunque sia la situazione, rispondere con 'Forse non volevi che fosse, ma quello che hai appena detto è stato piuttosto doloroso', può farli fermare e considerare le loro azioni.

Molte volte scoprirai che l'altra persona si è scusata.

È meglio dirlo subito se puoi, perché evita l'intera saga del 'Non ricordo di averlo detto' se ne parli in un secondo momento.

9. Esci dalla situazione.

Se non pensi che essere onesto sia l'approccio giusto, o se la persona non è qualcuno vicino a te, puoi sempre scegliere di allontanarti da loro.

Non devi essere scortese al riguardo. Puoi semplicemente dire: 'Bene, devo andare a fare X' o 'Su quella nota, penso che sia meglio che vada ora'.

Se sei con un gruppo di persone e non vuoi andartene del tutto, potresti semplicemente sparire per alcuni minuti per lasciare che la conversazione si sposti su qualcos'altro.

Forse approfitta del tempo per andare in bagno, prendere una boccata d'aria fresca, ordinare qualcosa da mangiare o da bere o fare una rapida telefonata.

Quindi torna indietro e unisciti al gruppo una volta che hai avuto la possibilità di elaborare la critica e tenere sotto controllo le tue emozioni.

10. Dì addio ai recidivi.

Se una persona spesso ti umilia o ti prende in giro, potresti desiderare di sbarazzartene dalla tua vita.

Non tutti gli amici sono davvero tuoi amici. Non tutti i membri della famiglia meritano il tuo tempo e la tua attenzione. Non tutti i colleghi richiedono un'amicizia al di fuori del lavoro. E non tutti i partner dovrebbero esserlo.

Anche se non sei in grado di dire addio completamente, puoi cercare di ridurre al minimo l'interazione che hai con questa persona.

Puoi mantenere le cose ai convenevoli di base e rifiutarti di impegnarti in qualsiasi cosa più del necessario.

11. Siate pronti a difendere gli altri che subiscono una critica.

Se sai quanto può essere brutto essere vittima di una critica, vale la pena intervenire quando qualcun altro viene preso di mira.

Puoi difenderli, dichiarare il tuo disaccordo con l'autore del reato e chiarire a tutte le persone coinvolte che quel tipo di comportamento non è accettabile.

Questo non solo può convincere l'individuo in un gruppo di amici o colleghi a pensarci due volte prima di dire qualcosa di simile in futuro, ma può incoraggiare gli altri a venire in tua difesa se sei il bersaglio.

dopo la discussione quanto tempo aspettare?

Se gli dai le spalle, sarà più probabile che ti ricambino.

E sempre, sempre, sempre ricorda:

Chi sta cercando di abbatterti è già sotto di te.